BIO - Igor Zobin

Vai ai contenuti

Menu principale:

BIO

IGOR  ZOBIN  è uno tra i più attivi giovani fisarmonicisti italiani, premiato da pubblico e critica, nonché musicista eclettico sulla scena internazionale. La sua carriera in rapida ascesa l’ha portato negli ultimi anni ad esibirsi come solista, in formazioni cameristiche ed orchestre in Italia, Canada, Cuba, Francia, Olanda, Austria, Slovenia, Croazia, Serbia-Montenegro, Bosnia, Albania, Romania, Ungheria…
    Fisarmonicista principale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, ha all’attivo importanti e numerose prime mondiali e italiane, fornendo così un apporto costante e fondamentale allo sviluppo e alla visibilità del proprio strumento in ambito musicale. Grazie a questo principio ha collaborato e collabora regolarmente con compositori, direttori, solisti e orchestre di fama internazionale, quali G.Kurtàg, S.Gubajdulina, A.Corghi, L.Francesconi, F.Nieder, J.Francaix, B.Furrer, A.Cattaneo, T.Brock, D.Kawka, R.Tamayo, Z.Pesko, L.Jia, F.Lanzillotta, M.Angius, F.Maestri, F.Perocco, B.Hannigan, B.Gaertner, D.Michel-Dansac, A.Caiello, I.Windsor, con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, l’Orchestra Filarmonica Novecento e con la Fondazione Orchestra Regionale Toscana.
    Si è esibito per importanti enti quali la Biennale Musica a Venezia, Rai Nuovamusica, Bologna Festival, MITO Festival, Società dei Concerti a Milano, Play!it e altri..è stato il primo fisarmonicista ad esibirsi come solista nella Sala Sinopoli al Parco della Musica con l’Orchestra Sinfonica di Roma e del Lazio. Come fisarmonicista ha inoltre preso parte ai due importantissimi concerti evento a Milano e Torino organizzati dal Ministero dei beni e delle attività culturali, il festival internazionale MITO Festival e l’Orchestra Filarmonica Novecento,  all’interno dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia.
    Ha all’attivo inoltre numerose prime mondiali ed italiane con alcuni dei più importanti ed internazionalmente riconosciuti ensembles di musica contemporanea italiani, quali l’ensemble  Arsenale, l’ensemble Ex Novo, l’ensemble Le Risognanze e l’orchestra d’archi Camerata strumentale italiana.
    L’ecletticità che lo contraddistingue lo porta ad essere attivissimo, da un decennio a questa parte, anche nel teatro di prosa; come compositore e pianista accompagnatore, ha collaborato e collabora con registi e teatri di fama internazionale, quali I.Pison, P.Magelli, J.Kica, E.Miller, I.Buljan, S.Strelec,  Il Teatro Stabile sloveno  e  Il Teatro Stabile del FVG a Trieste, i Teatri nazionali di Lubiana e quello di Fiume, con dieci premiére  all’attivo.
    A nove anni vince il Concorso internazionale per fisarmonicisti a Treviso, da lì in poi è stato vincitore e assoluto protagonista di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, in Italia, Francia, Austria, Slovenia e Croazia. Nel 2002 è stato inoltre scelto come rappresentante dell’Italia alla 52° Cuope Mondial de l’Accordeon, dove ha raggiunto il terzo posto nella massima categoria e il titolo di miglior italiano classificato. Subito dopo ha vinto la categoria Fisarmonica all’ XI Torneo internazionale di musica –TIM in Francia, sbaragliando una numerosa concorrenza internazionale, agguantando il terzo punteggio più alto dell’intero concorso.
    Si è diplomato in fisarmonica al Conservatorio G.Rossini di Pesaro dopo aver studiato alla scuola Glasbena matica "M.Kogoj" di Trieste con il prof.C.Furlan, in composizione al Conservatorio G.Tartini di Trieste e in direzione d’orchestra all’Accademia Musicale Pescarese sotto la guida del M°Renzetti.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu